Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Non sempre un naso rosso è sinonimo di abuso di alcol. 

Avete mai notato un arrossamento nella parte centrale del viso? Se si, ed è persistente, potrebbe essere rosacea.

 

Questa malattia ha tre forme: un leggero arrossamento della parte centrale della faccia o un eritema; papule-pustolosa (simile all'acne); rinofima, quando il naso aumenta di dimensioni e diventa lobulare.

Quali sono le cause della rosacea?

 

Tale malattia consiste essenzialmente nella dilatazione dei vasi sanguigni superficiali sotto la pelle, ovvero la teleangectasia. Con il tempo, quando i vasi si espandono significativamente, si traduce in un ispessimento dei tessuti circostanti.

I primi segni di arrossamento di solito compaiono dopo i 30 anni, e peggiorano con i 40-50 anni.

Le cause della rosacea sono numerose, quindi non si sa esattamente cosa provoca la comparsa della malattia. Tuttavia, sono noti fattori che provocano la rosacea. 

Alcune delle cause sono:

  • Calore e bagni caldi,
  • Esercizio fisico eccessivo,
  • Esposizione alla luce,
  • Vento,
  • Temperatura troppo fredda,
  • Alimenti e bevande caldi o speziati,
  • Assunzione di alcool,
  • Menopausa,
  • Stress emotivo,
  • Uso prolungato di steroidi (cortisonici) sul viso.

Molto probabilmente, esiste anche una predisposizione genetica. 

 

I primi segni della malattia possono apparire sotto forma di piccoli vasi rossi sul viso e in generale un volto arrossato, in medicina tale condizione è chiamata cuperosi. Se la malattia viene intercetta nelle sue prime fasi, non si svilupperà, il rinofima, il temuto naso rosso e bitorzoluto.

Come trattare la rosacea

Vi è un metodo di rimozione della porzione di vasi sanguigni superficiali dilatati, mediante l'utilizzo di uno speciale laser vascolare, chiamato fotocoagulazione laser. La procedura viene eseguita in regime ambulatoriale e non richiede quindi alcuna preparazione o ospedalizzazione. Il laser ha l'effetto di "sigillare" i vasi così che scompaiano. In presenza di un basso grado di rosacea, i vasi sanguigni in eccesso possono essere rimossi in un unico trattamento. Quando si è in presenza di rinofima, sarà necessario un trattamento completo, composto da trattamento laser, dieta stretta, e un probabile futuro intervento chirurgico per rimuovere la pelle in eccesso.

Profilassi della rosacea

 

Con la rosacea dovrebbero essere evitati alcolici, saune e bagni turchi, in quanto sono alcuni dei fattori scatenanti lo sviluppo della malattia.

E' necessario inoltre verificare il tratto gastrointestinale, per la possibile presenza di batteri Helicobacter Pylori nello stomaco, ed eventuali segni di disbatteriosi (problemi alla flora batterica intestinale). La disbatteriosi può portare infatti allo sviluppo o al peggioramento della rosacea.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.