Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed
Mal di testa

Come riconoscere una cefalea a grappolo, un’emicrania e una cefalea tensiva.

Emicrania

L’emicrania è un dolore ad un lato della testa causata dalla sollecitazione dei neuroni del nervo trigemino. Il nervo trigemino è un nervo sensibile, per questo il soggetto che soffre di emicrania percepisce gli odori più accentuati, vede più nitido e sentire meglio. Al culmine dell’attacco di emicrania queste sensazioni diventano insopportabili. Pertanto, nel corso di un attacco di emicrania il soggetto tende ad appartarsi in una stanza buia, evitare rumori forti e stare sdraiato con gli occhi chiusi.

Cosa fare?

1. Non prendere spasmolitici (o antispastici), non vi sbarazzeranno di un'emicrania.
2. L’attacco può essere arrestato con i triptani. Questi farmaci sono molto efficaci, ma devono essere presi all'inizio dell’attacco.
3. Evitare vino rosso, insaccati, formaggio stagionato e cioccolato. Questi alimenti contengono sostanze che scatenano l'emicrania.

Cefalea tensiva

La cefalea tensiva è un dolore che colpisce l'intera testa. La causa del mal di testa è spesso una postura scorretta, in cui una persona è costretta a stare (per esempio, lavorare al computer).
Stando per immobili per lunghi periodi di tempo porta i muscoli del collo, temporali e frontali ad un costante stato di spasmo, che contribuisce ad una parziale interruzione del flusso di sangue arterioso nella cavità cranica e il deflusso venoso da esso e, come conseguenza, forti mal di testa da tensione, che possono diventare cronici. 

Cosa fare?

1. Al manifestarsi del mal di testa prende immediatamente un medicinale. Con la cefalea di tipo tensivo sono efficaci antidolorifici come l'aspirina e ibuprofene.
2. Prestare attenzione a come ci si siede alla scrivania. Provare a sedersi alla scrivania in modo che le gambe siano piegate in corrispondenza delle articolazioni dell'anca, del ginocchio e della caviglia ad angolo retto; Le mani devono essere appoggiate sul piano della scrivania in modo che le spalle non sono rimangano sollevate.
3. In caso di cefalea tensiva cronica, consultare un medico che vi prescriverà medicinali più adatti.

Cefalea a grappolo

La cefalea a grappolo è forse il più doloroso dei mal di testa.
L'attacco si presenta come un dolore unilaterale penetrante profondo nell'area degli occhi, della tempia e può essere accompagnata da lacrimazione copiosa.

Cosa fare?

1. I triptani sono i farmaci più efficaci per il trattamento della cefalea a grappolo.
2. E’ possibile arrestare gli attacchi di cefalea a grappolo, attraverso l'inalazione di ossigeno.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.