Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Il Pap test, o citologia cervicale, è un esame per la diagnosi precoce del cancro, a cui dovrebbe sottoporsi ogni donna dopo i 21 anni.

 

3 test, che una donna oltre i 40 anni dovrebbe fare sono: mammografia (esame del seno), densitometria (studio della densità ossea), Pap-test.

I cosa consiste il Pap test

Il Pap-test è chiamato così in onore dello scienziato greco Papanicolaou Georgiou, che fu uno dei primi a riconoscere il potenziale del Pap-test nel ridurre la mortalità per cancro della cervice.

 

L'essenza del test consiste nel prelievo e analisi delle cellule epiteliali della cervice. E' un test per la diagnosi precoce del cancro a cui ogni donna dopo i 21 anni dovrebbe sottoporsi regolarmente.

Come viene svolto il Pap test

Il test viene effettuato negli ambulatori ginecologici. Nella cervice, viene introdotta una piccola spazzola, con la quale viene estratta una certa quantità di epitelio. Le cellule sono poi trasferite in una provetta ed appositamente colorate per l'esame al microscopio. A seguito dell'anali il medico può dire se l'epitelio è normale, o se ci sono delle piccole modifiche. Questa condizione non è pericolosa, potrebbe essere displasia, una condizione precancerosa.

 

Prima dell'inizio dell'attività sessuale, all'età di 12-13 anni, le ragazze dovrebbero essere vaccinate contro il cancro cervicale. Possono comunque essere vaccinate anche la donne di età compresa tra i 26 e 40 anni, quando i rischi di cancro aumenta drasticamente.

Come trattare il cancro alla cervice

Ad oggi, vi è un'operazione durante la quale, alla paziente viene somministrato un agente fotosensibilizzante, che "percepisce" il laser. Esso si accumula nelle cellule cancerose. Il fascio laser colpisce quindi direttamente le cellule illuminate (le cellule tumorali), che esplodono sotto l'effetto di raggio laser.

La particolarità di questa operazione è che, per ovvi motivi, viene eseguita al buio. L'operazione è indolore e non richiede un'anestesia generale. Questo metodo di trattamento non ha effetti negativi sugli organi genitali femminili.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.