Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Il glaucoma è malattia asintomatica, scaturita dalla pressione intraoculare. Chi ne soffre, non si accorge nemmeno della pressione intraoculare, ma presto o tardi arrivano le conseguenze della malattia: il restringimento del campo visivo.

Facciamo un test!

 

Allunga il braccio di lato, alzando il pollice in su. Guardando di fronte a te, lentamente porta il braccio in avanti. Normalmente, si inizierà a vedere il pollice, già dopo aver spostato il braccio di soli 10 gradi. Controlla anche l'altro occhio.

Cos'è il glaucoma?

L'aumento della pressione intraoculare è un sintomo serio. La pressione normalmente non dovrebbe superare i 21 mm Hg. Art. Se il glaucoma non viene trattato, si conclude sempre con la cecità. Il glaucoma è una delle malattie legate all'età, spesso inizia ad avere i suoi effetti dall'età di 35 anni.

La cosa più pericolosa è che questa malattia è asintomatica: i pazienti che ne sono affetti si accorgono solo quando è già molto difficile aiutarli.

 

Come si sviluppa il glaucoma?

All'interno dell'occhio è continuamente in circolo un fluido, che normalmente dovrebbe defluire attraverso lo spazio tra la cornea e dell'iride. Se il deflusso è in qualche modo impedito, il fluido si accumula, preme dall'interno e danneggia il nervo ottico del soggetto.

Il glaucoma è caratterizzato dall'asimmetria. Speso, la pressione alta dell'occhio può essere rilevata, osservando la differenza tra i due occhi.

Se con la cataratta, la diminuzione della vista può essere corretta, con il glaucoma, ciò non applica. Il glaucoma richiede una particolare attenzione, e deve essere curato. Se le raccomandazioni del medico non sono prese sul serio, questa malattia può portare ad un cecità irreversibile.

 

Profilassi del glaucoma

E' importante programmare una visita medica due volte all'anno e fare i test di screening che possono aiutare a diagnosticare la malattia in una fase precoce, quando il trattamento è più efficace.

Per la misurazione della pressione intraoculare, ci sono molti metodi. La pneumometria è un metodo senza contatto e indolore, utilizzato nello screening per la rilevazione di evidenti disturbi nella regolazione della pressione intraoculare. Essa consta di un flusso di aria "sparato" contro l'occhio, che viene riflesso dalla cornea e quindi letto da un apposito dispositivo. E' il metodo più semplice e sicuro.

 

Come trattare il glaucoma?

Ci sono due approcci per il trattamento del glaucoma. I medici o riducono il flusso di fluido costantemente prodotto nell'occhio, ottenendo con l'aiuto dei farmaci l'equilibrio tra il mancato deflusso e la quantità di fluido prodotto, oppure cercano di migliorare il drenaggio per ridurre la pressione intraoculare.

Se le gocce non aiutano, si può ricorrere al trattamento laser. Sulla cornea, viene praticato un foro che aiuta a ripristinare il canali di deflusso del liquido.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.