Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Per molto tempo si è creduto che l'emicrania fosse una caratteristica degli intellettuali. Di emicrania soffrivano un gran numero di grandi uomini, tra i quali Giulio Cesare, Ponzio Pilato, Lev Tolstoj, Ivan Pavlov, Guy de Maupassant, Frederic Chopin. Vi sono vari tipi mal di testa e l'emicrania è una tipologia molto fastidiosa e dolorosa.

 

Se almeno una volta nella vostra vita avete avuto un forte dolore ad un lato della testa, che include occhio e/o orecchio, accompagnato da nausea e che non è stato possibile eliminare nemmeno con l'assunzione di analgesici, avete sperimentato un'emicrania.

Che cos'è l'emicrania?

Durante un attacco di emicrania, si verifica una aumento generalizzato della sensibilità: intolleranza a luce intensa, suoni forti. Il soggetto tende ad isolarsi in una stanza buia, evitare i movimenti e stendersi con gli occhi chiusi. L'emicrania è inoltre spesso accompagnata da nausea e vomito.

 

Durante un'attacco di emicrania, i vasi cerebrali si dilatano e non riescono a restringersi. L'eccesso di alcune sostanze nel sangue porta al fatto che i vasi sanguigni siano dilatati e quindi contengono una enorme quantità di sangue. Essendo la guaina del cervello riccamente innervata, tale dilatazione dei vasi sanguigni risultata in un mal di testa molto forte.

Inoltre, il volume venoso supplementare è talmente grande che porta ad una condizione simile ad un mini edema cerebrale. Pertanto, l'emicrania è spesso accompagnata da nausea e vomito.

L'emicrania si riscontra più spesso nelle donne, cosa che conferma la natura ormonale di questi mal di testa. Il più delle volte, passa con l'inizio della menopausa.

 

Gli alimenti che causano l'emicrania sono:

1. Vino rosso e alcol, in quanto dilata i vasi sanguigni
2. Formaggi stagionati e formaggi erborinati
3. Cioccolato
4. Insaccati

È dimostrato che questi prodotti causano emicrania, ma occorre analizzare autonomamente se vi sono altri prodotti ci causano tali problematiche.

Non causano emicrania invece pollo, pesce rosso, panna acida, yogurt, ricotta, succhi di frutta, ortaggi.

 

Come trattare l'emicrania?

Innanzitutto, con questa tipologia di mal di testa, non vi è alcun motivo di prendere farmaci antidolorifici. Con l'emicrania essi non sono di alcun aiuto.
Occorre invece utilizzare farmaci specifici per l'emicrania. Questi farmaci, i triptani, sono venduti a due, massimo tre compresse per confezione. Questo è importante, poiché questi farmaci non sono da assumersi in grandi quantità.

L'emicrania può essere provocata anche dall'osteocondrosi cervicale, curando la quale è possibile sbarazzarsi del mal di testa. La situazione più complicata è quella in cui vi è una combinazione delle due tipologie di emicrania.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.