Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Il mal di schiena può essere risolto senza ricorre alle pillole, ma con l'aiuto di alcuni semplici esercizi accompagnati dalla corretta respirazione. Vediamo insieme 4 semplici e veloci esercizi utili per eliminare il dolore alla schiena.

 

Tali esercizi non devono essere svolti:

- se il dolore è percepito, anche solo poco, nella gamba. Evitate di fare alcun esercizio e consultate un medico-neurologo!

- nei casi di ipertensione. Le respirazioni che accompagnano gli esercizi, possono causare un'aumento della pressione atriale.

Con il mal di schiena nella zona lombare, non è raccomandabile sollevare la gamba in avanti o in su, nè seduti nè sdraiati. Questo porterebbe allo stiramento della zona vertebrale lombare e quindi ad un aumento nel dolore.

ATTENZIONE: questi esercizi non sono un sostituto delle medicine!

 

Esercizio 1.

In piedi, con schiena e osso sacro appoggiato alla parete. Inspirate, trattenete il respiro e sollevate una gamba piegata al ginocchio, e tenete la posizione per 5 secondi. Abbassate quindi lentamente la gamba espirando. Ripetete l'esercizio 10 volte per gamba.

Per mezzo di questo esercizio, prima viene teso e poi rilassato il gruppo muscolare posteriore.

 

Esercizio 2.

In piedi, con schiena e osso sacro appoggiato alla parete. Inspirate, trattenete il respiro e sollevate una gamba piegata al ginocchio, appoggiatevi sopra un peso (1-1,5 kg) e tenete questa posizione per 5 secondi. Rimuovete il peso e abbassate lentamente e uniformemente la gamba, accompagnandola con l'espirazione. Ripetete l'esercizio 10 volte per gamba.

Per mezzo di questo esercizio, non solo viene allenato il gruppo muscolare anteriore, ma vengono anche rafforzati i muscoli addominali.

 

Esercizio 3.

In piedi dritti. Mettete le mani sul sacro in modo che i pollici facciano pressione sulla cavità superiore (cavità lombare). Inspirate, trattenete il respiro e per 5 secondi spingete il bacino contro le dita, come a flettere la schiena mentre con le dita viene trattenuto il bacino. Espirate e, premendo con le dita, spingete il bacino leggermente in avanti. Ripetete l'esercizio 10 volte.

Questo esercizio permette di raddrizzare la zona lombare della colonna vertebrale e rafforzare i muscoli addominali. Ma non si deve spingere troppo forte, per non causare un aumento della pressione atriale.

 

Esercizio 4. (se il dolore è localizzato da un lato)

In piedi dritti. Inspirate, trattenete il respiro e piegatevi verso il lato opposto a quello in cui avvertite dolore, rilassando il braccio su quel lato. Tenere la posizione per 15-20 secondi.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.