Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

user_mobilelogo
FacebookTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

La maggior parte dei problemi relativi all'alito cattivo è legata alla mucosa della bocca. L'odore è il risultato dell'azione delle cellule batteriche.

 

Nell'orofaringe vive una immensa quantità di microrganismi. Come conseguenza dei loro processi vitali, secernono una grande varie sostanze, che vengono percepite dalle persone sotto forma di odori. Molto spesso si tratta di odori molto sgradevoli. Ci sono prodotti che hanno il risultato di aumentare la produzione di tali sostanze da parte dei microrganismi, e ci sono prodotti che aiutano a combattere i batteri e l'odore dalla bocca.

I prodotti che contribuiscono alla formazione dell'alito cattivo

- Cipolle, aglio

- Alcool, fumo

- Latticini, dolci

- Carne, formaggi

 

Su una mucosa secchezza i germi si sviluppano con maggiore facilità, soprattutto quelli anaerobici. Alcol e fumo seccano le mucose.

Lo zucchero provoca alitosi. Dolci, zucchero e glucosio, è il cibo preferito dai batteri, necessario per la loro crescita e riproduzione.

Le proteine, sono un altro cibo per i microbi. La carne contiene aminoacidi, durante il trattamento dei quali, i batteri producono un odore sulfureo, proprio tali odori sono estremamente sgradevoli.

Cipolle e aglio causano l'alito cattivo perché essi stessi contengono gas contenenti zolfo. L'assorbimento di queste sostanze inizia già nella cavità orale, entrano nel flusso sanguigno, attraverso il flusso sanguigno, nei polmoni, e quindi espirando vengono liberati.

 

Prodotti che rinfrescano l'alito

- Frutta: agrumi, mele, fragole, melone

- Ortaggi: sedano, carote, pomodori

- Tè nero

Sedano e carote aiutano a idratare la mucosa. Quando una persona assume questi vegetali, produce più saliva, che lava e disinfetta la cavità orale.

Agrumi, pomodori, fragole, contengono acidi di frutta, che uccidono direttamente i batteri.

Il tè nero contiene una grande quantità di fenolo, che agisce come un battericida, disinfettante la cavità boccale.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

PageRank Checker
BlogItalia - La directory italiana dei blog
[Valid RSS]

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi configurare i singoli cookies.